Autopubblicazione: curiosə? Ecco tutto ciò che bisogna sapere

L’autopubblicazione è un fenomeno ormai consolidato in alcuni Paesi; ne sono esempio gli USA, in cui l’autoedizione fa grandi numeri. In Italia, il settore è in crescita, ma non abbastanza conosciuto. Eppure, offre opportunità che ogni scrittore e scrittrice – dagli esordienti a quelli più affermati – dovrebbe conoscere. 

Questo articolo è dedicato a te, che sei affascinato dall’idea di pubblicare un libro.
Ti sarà d’aiuto per chiarire i concetti di base e le differenze esistenti tra l’editoria tradizionale e le sue alternative. Se vuoi districarti tra le varie opzioni esistenti, e capire qual è la più adatta alle tue esigenze. 

Indice 

Cosa significa autopubblicazione

L’autopubblicazione – in inglese self publishing – o autoedizione è, come suggerisce il termine, una pubblicazione realizzata in autonomia, ovvero in maniera disintermediata da una casa editrice.

Nell’autopubblicazione l’autore o autrice del testo si occupa di seguire tutte le fasi del processo di pubblicazione, dalla revisione alla formattazione, fino al design della copertina, e nel farlo si avvale eventualmente di figure professionali che lo affiancano in queste attività. 

La pubblicazione può avvenire sia in formato cartaceo sia, più spesso, in formato digitale, l’ebook, sempre più diffuso grazie ai device di lettura come Kobo, e per mezzo di una piattaforma, generalmente online. Qui l’autore o l’autrice, ultimata la sua opera, la carica e la rende disponibile al pubblico.

Alla piattaforma viene ceduta solo una parte delle royalties sul venduto, mai un contributo economico per la semplice visibilità nello store. Discorso a parte è da fare, poi, per la promozione a pagamento: alcune piattaforme la incentivano per generare ulteriori utili dalla sponsorizzazione  degli ebook.

In Italia, Kobo offre, invece, l’opportunità di accedere alle offerte giornaliere e alle promozioni dedicate agli autori a seguito di un’attenta selezione dei titoli meritevoli, che vengono poi pubblicizzati gratuitamente nello store e nelle newsletter Kobo. La selezione si basa esclusivamente sulla qualità della cover e sulla cura dei metadati. 

Autopubblicazione: da cosa distinguerla e come 

Se ti stai interessando alla pubblicazione, e all’autopubblicazione, avrai incontrato termini come EAP e print on demand, oltre che la classica espressione “pubblicazione tramite editore”.

Scopriamo nel dettaglio di cosa si tratta e come distinguerle dalla nostra autopubblicazione:

  • pubblicazione con casa editrice, la gestione delle attività (e delle spese) connesse alla pubblicazione di un’opera – dalla revisione fino alla promozione e distribuzione – è a carico dell’editore che remunera l’autore o l’autrice sulla base di un contratto editoriale; tale accordo stabilisce una precisa percentuale a loro favore. Una volta firmato il contratto, in altre parole, è la casa editrice a rappresentare in toto il libro;
  • editoria a pagamento (EAP), che non è vera e propria editoria: l’autore commissiona la pubblicazione di un’opera a un editore dietro compenso. In altri casi è obbligato ad acquistare a sue spese un numero di copie.

Le case editrici, invece, investono sugli autori e autrici in cui credono e non chiedono mai soldi per la pubblicazione. Nell’autopubblicazione, similmente, lo scrittore non paga per pubblicare, semmai si avvale del supporto retribuito di professionisti che lo supportano nelle varie fasi (editor freelance, illustratore per la copertina e così via.);

  • print on demand, che tradotto letteralmente dall’inglese significa stampa su richiesta, indica infatti il servizio di stampa a seguito della richiesta di stampa (anche singola) di un acquirente.

È un modello di business disponibile su alcune piattaforme di self publishing. L’autore rimane titolare di tutti i diritti e sostiene solo i costi di impaginazione e stampa (ed eventualmente di rilascio del codice ISBN). Il print on demand, abbattendo i problemi e i costi legati alla giacenza delle copie, viene usato anche da piccole case editrici.

Autopubblicazione VS casa editrice? Un grande qui pro quo

L’autopubblicazione e la pubblicazione con casa editrice vengono spesso contrapposte, ma è davvero così? Piattaforme di self publishing ed editori sono due realtà opposte – e, inevitabilmente, legate in un binomio oppositivo – o, semplicemente, diverse? 

Esaminiamo in cosa autopubblicazione ed editoria tradizionale sono diverse:

Accesso alla pubblicazione

Da sempre, l’editoria tradizionale è sinonimo di qualità editoriale; non a caso, l’editoria è un mondo a cui molti autori esordienti aspirano per il futuro. Questo a ragione sia del nome e del brand che una casa editrice porta con sé, sia della qualità editoriale, assicurata dai professionisti che si occupano di selezionare testi di interesse e rendere loro giustizia. Anche i grandi successi editoriali non sarebbero nulla, infatti, senza un grande lavoro editoriale alla base. Sapevi, per esempio, dell’importanza della figura dell’editor?

D’altra parte, anche le case editrici sono imprese e, come tutte le imprese, sono guidate da fattori economici e sopravvivono se generano utili. A valutazioni molto selettive di qualità, dunque, si affiancano anche considerazioni e compromessi di tipo economico.

Nell’autopubblicazione, invece, non c’è un processo di selezione preventiva e scrematura dei titoli, ma, in maniera più accessibile e democratica, tutti hanno la possibilità di pubblicare. La cura della qualità di un testo sono rimandati all’autore stesso che deve, con molta onestà intellettuale, saper valutare il proprio lavoro e rimettersi a mani esperte di professionisti o di servizi di self publishing come Kobo Writing Life che valorizzano e incentivano la qualità editoriale offrendo direttamente l’accesso a servizi editoriali professionali. Il successo di un libro viene poi rimandato esclusivamente al pubblico, ovvero ai liberi acquirenti degli store online. A decidere è il mercato. 

Royalties 

Come accennato, la casa editrice acquisisce i diritti di riproduzione e di distribuzione e remunera l’autore secondo royalties prestabilite. L’autore, quindi, non potrà pubblicare con altri editori o in self; al contrario, nell’autopubblicazione i diritti d’autore rimangono di proprietà dell’autore che può quindi decidere di distribuire la sua opera tramite altri soggetti

Introiti

Tra autopubblicazione e pubblicazione con casa editrice gli introiti non sono paragonabili, perché si basano su differenti modelli di business: si va infatti dal 4 al 10% circa delle case editrici, che sostengono tutti i costi connessi alla pubblicazione, fino al 70% circa del self publishing che avviene per lo più in formato digitale, ebook o audio. Per approfondire, abbiamo dedicato un articolo a Quanto guadagna uno scrittore?

Promozione

Le case editrici riservano la promozione agli autori affermati e alle opere di facile commercializzazione in base al genere. Nel self publishing ogni autore può, autonomamente, fare libera promozione del suo libro e, allo stesso tempo, definire una propria personale voce e identità, quindi fare del personal branding, per distinguersi.

Opportunità di autopubblicazione con Kobo Writing Life

Kobo Writing life (KWL) è una piattaforma di autopubblicazione, o self publishing, che permette di pubblicare ebook e audiobook nello store Kobo e negli store partner. Rakuten Kobo crede nella libertà di scrittura e nelle storie, due elementi capaci di migliorare la vita di chi condivide la stessa passione per la lettura e la scrittura. Gli autori e le autrici come te possono così raggiungere i lettori in tutti gli oltre 200 paesi in cui Rakuten Kobo è presente.

Occupiamoci di conoscerlo meglio per completare questa panoramica sull’autopubblicazione e fornirti infine gli strumenti per comprendere se l’autopubblicazione è l’opzione giusta per te.

Kobo Writing Life mette a disposizione i principali servizi dell’autopubblicazione, offrendo in più qualche vantaggio:

  • la pubblicazione è in tempi record: con tempi aderenti a quelli dei servizi di self publishing, a opera compiuta e caricata in piattaforma Kobo Writing Life, il tuo ebook sarà visibile online su Kobo e negli store partner in tutto il mondo in sole 24-72 ore;
  • i compensi sono vantaggiosi per gli autori e le autrici: se, generalmente, i principali servizi di self publishing hanno delle percentuali di guadagno per l’autore sicuramente competitive rispetto a quelle dell’editoria tradizionale, alcune riservano purtroppo le percentuali più alte per un prezzo di copertina limitato, oltre il quale le revenue si abbassano. Con Kobo Writing Life sei libero di scegliere se ricevere il 45% del prezzo di copertina indicato da te, se inferiore a 1,99 euro, o ben il 70% superata questa somma!
  • i diritti sono tuoi: a ogni autore e autrice Kobo Writing Life resta la proprietà dei diritti della propria opera; potrai quindi decidere in tutta libertà di distribuire il tuo ebook altrove o, per qualsiasi ragione e in qualsiasi momento, rimuoverlo dallo store;
  • la pubblicazione è semplice e guidata: pubblicare con Kobo Writing Life è molto semplice, dal caricamento in piattaforma, alla selezione del prezzo di copertina, fino alla pubblicazione. Abbiamo dedicato appositamente un articolo a Pubblicare un ebook;
  • la distribuzione è internazionale: Kobo ha una presenza globale in continua espansione, grazie a partnership con vari librerie locali e internazionali. In numeri: 4 continenti, con oltre 10.000 punti vendita e l’accesso a oltre 100 milioni di consumatori.
  • ti prendiamo per mano fino alla pubblicazione… e dopo: la missione di Kobo Writing Life è offrire una possibilità agli innamorati della penna. Se sei tra loro, sai di cosa parliamo: dedizione necessaria e impegno, per una scrittura in tensione verso il miglioramento; per questo facilitiamo e favoriamo l’accesso a servizi editoriali, oltre a garantirti assistenza prima e dopo la pubblicazione!

Un grande posto nell’editoria del futuro è occupato dall’editoria di qualità. Per questo con Kobo Writing Life non sei mai solo. Si conoscono benissimo le grandi responsabilità e insicurezze legate alla pubblicazione, il punto di forza di Kobo Writing Life è proprio quello di mettere al servizio degli autori un team di esperti che consigliano e supportano l’autore in tutte le fasi. Come per i nostri servizi dedicati all’autore.

Autopubblicazione e ISBN

Devi dotare la tua opera di un codice ISBN se vuoi autopubblicare? L’ISBN è un numero che identifica a livello internazionale in modo univoco e duraturo un titolo o una edizione di un titolo. Se stai pensando di autopubblicare, devi sapere che solitamente non è necessario avere un codice ISBN.

Con Kobo Writing Life, allo stesso modo, non ti è richiesto un codice ISBN: verrà assegnato al tuo ebook un codice identificativo unico interno al sistema con cui sarà direttamente messo in vendita.

Anche se non richiesto, tuttavia, se hai un ISBN puoi usarlo senza problemi per pubblicare il tuo libro su Kobo Writing Life. Se sei interessato a un ISBN puoi far riferimento al sito isbn.it.

Autopubblicazione e tutela dei diritti d’autore

Un timore comune di chi si approccia all’autopubblicazione, soprattutto se in digitale, è la tutela dei diritti d’autore. Sappiamo che la duplicazione di un contenuto, specie se digitale, è molto semplice da attuare.

Non devi preoccuparti: ogni servizio di lettura e acquisto di ebook che si rispetti, è ormai dotato di tecnologie che ne impediscono la duplicazione e il plagio.

Kobo, per esempio, adotta tutta una serie di tecnologie preposte a impedire in ogni modo che il contenuto di un ebook venga copiato, salvato o distribuito. Per questo, come autore puoi attivare comodamente l’opzione di gestione dei diritti digitali (GRM, acronimo di Digital Rights Management).

Chi sceglie l’autopubblicazione

Alcuni autori e autrici esordienti scelgono l’autopubblicazione dopo aver tentato la strada della pubblicazione per mezzo di una casa editrice, ma, altre volte, scrittori e scrittrici rinomati scelgono volontariamente l’autopubblicazione dopo aver pubblicato con case editrici. Più spesso, esordienti e aspiranti autori e autrici sono incuriositi dall’autopubblicazione e la scelgono per mettersi alla prova. 

Conclusioni

Fare self publishing conviene in alcuni casi e ha notevoli vantaggi: sta all’autore cercare di distinguersi e fare un salto di qualità, cogliendo l’opportunità che questo ormai collaudato mezzo offre.

Con Kobo Writing Life non dovrai fare tutto questo da solo: se opterai per l’autopubblicazione, potrai contare su di noi per avere dalla tua parte un riferimento e un supporto per la pubblicazione autonoma del tuo libro digitale. Kobo Writing Life sarà dalla tua stessa parte, quella della scrittura, creativa, libera.

Rispondi